P2P GIVOVA: In Casa brutto Esordio.

La P2P Givova Perde la prima partita in casa contro la Lpm BAM Mondovì.

242

In casa brutto esordio per la squadra di coach Guadalupi: la P2P GIVOVA al Palazzetto dello Sport di Capriglia perde in tre set (parziali a 17, 15 e 18) contro Lpm BAM Mondoví.

Il tecnico della P2P ha dovuto di nuovo fare a meno della palleggiatrice Dall’Igna, presente in panchina solo per onor di firma, complice l’infortunio al dito, ma non cerca alibi. ” Non credo che l’assenza di Dall’Igna, comunque elemento importante per il nostro gioco, sia stato il problema principale e la causa principale del ko con Mondovícommenta il tecnicoIn una metà campo c’era una squadra costruita per vincere e nell’altra una squadra che non ha ancora capito bene in che modo venir fuori da certe situazioni, in particolar modo quando gli avversari salgono di ritmo e di tono e infilano un paio di punti consecutivi. Abbiamo avuto due buoni approcci nei set iniziali ma poi sottolineo errori soprattutto in difesa, che è il fondamentale che stiamo allenando principalmente. In settimana verificheremo le condizioni fisiche di Dall’Igna e decideremo, di concerto con lo staff medico”. “E’ un periodo negativodice il direttore sportivo Franco Cutolodal quale dovremo uscire tutti insieme alla svelta, a cominciare dalla prossima trasferta di Pinerolo che inaugurerà un doppio turno in trasferta”.

La cronaca – Dascalu fa il cecchino nel primo set – sei punti per l’opposto francese – e Mondovì commette 4 errori in battuta ma non bastano queste due note liete alla P2P GIVOVA per vincere il primo parziale che dura 23′ e finisce 17-25 per le ospiti. Coach Guadalupi deve rinunciare in avvio alla palleggiatrice Stefania Dall’Igna, infortunata al dito. In palleggio gioca Ferrari. Poi riconfermate le atlete che esordirono ad Orvieto. La partenza delle irnine, però, è di nuovo frenata da alcuni errori e Mondovì, sorniona e al completo, ne approfitta subito, mandando ripetutamente a segno Rebora (7 punti) e Schlegel (5).

Nel secondo set Baronissi forza la battuta e resta in scia fino al 9 pari, poi si disunisce quando Mondovì strappa il servizio e Schlegel va a propria volta in battuta. Mondovì accumula vantaggio e la P2P non ricuce lo strappo: 15-25.

Nel terzo set non cambia l’inerzia: Mondoví si impone 18-25.

Fotografie di Fabio Altobello