Calcio: SERIE A – Boccata d’aria per la Roma

224

QUESTIONE DI POLPASTRELLI

A San Siro va in scena il solito spettacolo tra i nerazzurri ed i viola, che nelle ultime stagioni hanno saputo sempre emozionare a suon di gol i propri tifosi in questo match. Partono bene i toscani che al 4 minuto colgono il palo con Mirallas ma poi è l’Inter ad uscire fuori con diverse occasioni, tra cui quelle di Candreva e Nainggolan. Dubbio il contatto su D’ambrosio al 20esimo, il tocco sul tallone del nerazzurro è evidente ma non convince ne l’arbitro ne la var. La partita prosegue a viso aperto tra le due compagini ed al 32esimo Simeone si ritrova solo davanti ad Handanovic, protagonista di un intervento strepitoso che evita cosi il vantaggio degli ospiti.
E’ il 42esimo quando il cross di Candreva viene intercettato di mano da Victor Hugo, si discuterà  a lungo sul caso. “Questione di polpastrelli”. Mazzoleni con l’aiuto del Var decide di concedere il rigore ai nerazzurri. Icardi sul dischetto, è gol, il primo stagionale per il bomber nerazzurro.

Nel secondo tempo di nuovo la Fiorentina parte meglio ma senza creare grossi pericoli, a fine partita i tiri nello specchio da parte dei viola saranno 2. Al 53esimo un tiro di Chiesa da fuori area viene deviato da Skriniar e la palla finisce in rete. Handanovic incolpevole. La palla sarebbe uscita a lato senza la deviazione del difensore nerazzurro.

La partita prosegue con repentini cambi di fronte ma senza grossi pericoli per nessuna delle due squadre. Al 77esimo D’ambrosio si avventura in avanti con un’ottima progressione, scambia con Icardi, e si ritrova in area di rigore, La Font non può nulla e l’Inter trova di nuovo il vantaggio.
La partita finisce cosi, inutile lo sterile assalto finale dei viola.

FINALMENTE ROMA

La Roma si ritrova, probabilmente l’avversario non è il migliore per dirlo definitivamente, ma un 4-0 non fa mai male. Roma padrona del campo dall’inizio alla fine. I giallorossi sono in forma e si mettono in luce soprattutto il turco Under ed “El Flaco” Pastore. Il primo con un’azione personale culminata con un tiro di potenza da fuori area che piega le mani a Sportiello, il secondo sfruttando il cross rasoterra di Santon che permette all’argentino di regalarci questa seconda perla stagionale di tacco. Pastore se è in forma risulta devastante ed il Frosinone ne paga le conseguenze.
Al 35esimo i capitolini chiudono la partita col gol di El Sharawy, servito a porta sguarnita da Cengiz Under. Da segnalare nel secondo tempo il debutto di Luca Pellegrini che, reduce da un brutto infortunio, si mette subito in luce con l’assist per il definitivo 4-0 siglato da Kolarov.

 

Il turno infrasettimanale si era aperto con la Lazio vittoriosa ad Udine, in gol Acerbi e Correa per i biancocelesti, inutile lo sforzo dei friuliani che trovano solo il gol dell’1-2 finale con Nuytinck. Protagonista anche quest’oggi Strakosha con alcuni interventi di spessore.

Nella serata Cagliari – Sampdoria e Atalanta – Torino non vanno oltre lo 0-0, mentre invece a “Genoa” continua a brillare la stella di Piatek, di nuovo in gol contro il Chievo che viene battuto dal grifone per 2-0 , il secondo g

ol lo segna Goran Pandev.

La Juventus sbriga la questione Bologna facilmente, 2-0 in 5 minuti, in gol Dybala e Matuidi. Bello il gesto tecnico dell’argentino sul gol.

Vittoria rotonda del Napoli contro il Parma, secco 3-0. Il solito Insigne e la doppietta di Milik permettono ai partenopei di continuare il loro cammino in campionato alle spalle della Juve.

I POSTICIPI DEL GIOVEDI

Vittoria del Sassuolo fuori casa contro la Spal per 0-2 , in gol Adjapong e Matri.

Il Milan si ferma di nuovo, ad Empoli trova il suo terzo pareggio consecutivo. Come al solito la squadra di Gattuso sbaglia molto sotto porta , stavolta il merito è soprattutto di Terracciano, il portiere dei toscani è l’assoluto protagonista di questo clamoroso pareggio.

In gol Biglia al 10 minuto, decisiva la deviazioni di Capezzi , e Caputo al 71esimo su rigore procurato dalla follia dell’ex giallorosso Romagnoli.

Le foto di Roma – Frosinone sono utilizzate per gentile concessione di Paolo Pizzi