Pioppi il paese della dieta mediterranea

399

Pioppi un piccolo paesino in Cilento giunto sulla bocca di tutti i più grandi medici. Tutto nacque dopo un soggiorno di alcuni studiosi americani negli anni cinquanta: Martti Karvoenen, Jeremiah Stamler e Ancel Keys. Iniziarono a studiare il regime alimentare e le malattie cardiovascolari degli abitanti del comune Pollica, e, dopo alcuni studi giunsero alla conclusione che il loro regime per le malattie cardiovascolari era l’ideale e gli attribuirono il nome di “Dieta Mediterranea”.

Risultato immagine per pioppi cilentoQuando giungerete a Pioppi percorrendo la litoranea verrete subito colpiti dal bellissimo panorama. Il paese è molto piccolo, ma racchiude alcune tracce della storia passata e della voglia dei paesani di andare avanti. Un esempio è il palazzo Vinciprova, che venne edificato nel XVII sec. dalla casata Ripoli,  una famiglia Spagnola, e che adesso, essendo in proprietà del comune, è stato adibito a Museo del Mare in cui potete ammirare gli animali che abitano nei nostri mari. 

Visualizza immagine di origine

Pioppi fin dal passato è stato un paese di pescatori. Il pesce maggiormente pescato è quello sotto costa. in particolare le alici. Nelle notti in cui non vi è la luna vedrete moltissime barche chiamate le “lampare” pescare su dei gozzi con delle luci per attirare i pesci. Negli anni è stata anche istituita una sagra del pesce, in cui vi sono i pescatori che friggono kili e kili di alici.

Risultato immagine per lampara pesca

Pioppi e la letteratura

Pioppi fin dal passato dai poemi omerici passando per quelli romani giungendo ad Ungaretti è stato citato per la sua posizione e la sua bellezza.

La bellezza del borgo da raccontare è difficile!!! Perché in un’acqua cristallina finché non ti ci immergi non puoi realmente emozionarti. Anche la bellezza di veder passare ancora delle signore con” la pezza in capa” e che parlano solo in dialetto.

Se vai a Pioppi non te ne puoi andare via senza prendere una granita in piazzetta che è una terrazza sul mare.  

Pioppi negli ultimi anni ha iniziato anche una politica turistica annuale incentrata sulla cultura dell’olio e la vita degli agriturismi.