GP Azerbaijan, il ritorno del Re Nero

481

Baku –  Vince il suo primo gran premio stagionale Lewis Hamilton, seguito da Kimi Raikkonen e Sergio Perez della Force India.

Succede di tutto a Baku

Doppia safety car entrata al quarantesimo dei cinquantuno giri previsti. La prima per un incredibile incidente tra Ricciardo e Verstappen con il primo che tenta più volte di attaccarlo e poi gli finisce addosso mettendo entrambi ko; la seconda a causa di Grosjean in regime di safety car mentre scaldava le gomme.
A quattro giri dalla fine Vettel tenta di passare Bottas ma finisce lungo e perde un paio di posizioni.
Bottas che in quel momento era primo, fora, probabilmente a causa di un detrito in pista, ed è costretto al ritiro.
Di tutto questo ne approfitta il “Re Nero” che da terzo si ritrova al primo posto con il Gran Premio ormai in tasca, a Vettel non rimane che limitare i danni nonostante un week end che lo aveva visto dominare le qualifiche.

Charles Leclerc Baku
Charles Leclerc – Alfa Romeo Sauber

Segnaliamo l’ottimo piazzamento dell’Alfa Romeo Sauber con Charles Leclerc che ottiene un grandissimo sesto posto.

 

Le dichiarazioni

Lewis Hamilton – “E’ stata una gara davvero emozionante – commenta Hamilton a caldo – oggi Valtteri Bottas meritava la vittoria e anche Vettel è stato bravissimo”. Il pilota Mercedes ammette: “La dea della fortuna è stata con noi, ci ho messo il cuore, non ho mai mollato e mi prendo questa vittoria”.

Kimi Raikkonen – “Non è stato un inizio ideale, poi per fortuna ho proseguito. Ho cercato di recuperare, è stata una gara difficile, ho faticato a far scaldare le gomme a sufficienza. Ho cercato di emergere alla lunga distanza, la strategia alla fine ha pagato ma non è stato sufficiente”.

La soddisfazione di Sergio Perez – “Due anni fa ero qui sul podio e oggi ho fatto i miei migliori due giri della carriera con Vettel dietro. Avevo le gomme supersoft fredde e dovevo tenere il ritmo alto per evitare che Seb si avvicinasse a sufficienza. Sono senza parole”.

Rimpianti per Sebastian Vettel – “Avrei potuto vincere e non ci siamo riusciti”, sul sorpasso “Non credo fosse esagerato, il margine c’era ma non ha funzionato. Ora è facile dire che era un rischio eccessivo, ma in quel rettilineo non avevo troppe alternative. Valtteri era davanti e non potevo andare a destra perchè c’era Lewis. Quando ho bloccato le gomme ho perso la posizione anche con Sergio , ho sbagliato qualcosa, ma questo non condiziona il giudizio sulla gara”.

Classifica Mondiale dopo Baku
Classifica Mondiale Piloti Formula 1