Ventisettesima Giornata Serie A

306

Tra ieri e oggi si sono giocate le sette partite rimandate per la morte nel mese scorso dell’ex capitano della Fiorentina, Davide Astori.

Nel quadro generale spicca decisamente l’attesissimo derby della Madonnina tra Milan e Inter, finito 0-0 ma che premia soprattutto i nerazzurri.

Non è una bella stracittadina ma la squadra di Spalletti dimostra ancora una volta di essere una squadra da Champions, non avendo mai perso contro le prime sei in classifica.

Il tecnico di Certaldo decide di confermare la formazione tipo delle ultime settimane con Brozovic e Gagliardini in cabina di regia e Rafinha trequartista mentre Gattuso risponde con Montolivo al posto dello squalificato Biglia e sceglie Cutrone come attaccante di riferimento.

La prima occasione è per Candreva che calcia però addosso a Donnarumma; dall’altra parte Handanovic si supera su Bonucci. Al 38′ viene annullato un gol a Icardi per fuorigioco. La decisione è giusta perchè il bomber argentino ha un piede leggermente in avanti. Senza Var sarebbe stato però impossibile vederlo.

All’inizio del secondo tempo un cross innocuo di Perisic colpisce la parte alta della traversa sorprendendo anche lo stesso portiere rossonero. Insiste ancora la squadra nerazzurra. Brozovic pesca bene il connazionale Perisic, palla al centro per Icardi ma Donnarumma è bravissimo ad uscire. Sulla ribattuta Gagliardini in scivolata spedisce il pallone fuori.

Ma l’occasione più ghiotta capita al 93′: cross basso di Cancelo per Icardi che sbaglia incredibilmente da zero metri a porta vuota.

Questo risultato sorride soprattutto all’Inter, nonostante gli errori sottoporta perchè si mantiene al terzo posto in classifica e a +8 dai cugini rossoneri.

Nelle altre partite la Fiorentina vince la quinta partita di fila espugnando la Dacia Arena di Udine per 2-0. Le marcature sono di Veretout su calcio di rigore e di Simeone. Per l’Udinese invece è la settima sconfitta consecutiva. Dopo i belli risultati tra dicembre e gennaio la squadra di Oddo sembra aver staccato la spina, considerata anche la posizione tranquilla in classifica.

La Sampdoria vince 2-1 a Bergamo contro l’Atalanta. Caprari e Zapata regalano una bella vittoria su un campo difficile. Per gli orobici momentaneo pareggio di Toloi. Successo anche per il Genoa in casa contro il Cagliari con lo stesso risultato dei cugini blucerchiati. Medeiros nei minuti di recupero segna il gol vittoria; prima del portoghese erano andati a segno Lapadula e Barella su calcio di rigore.

Dopo i quattro gol rifilati al Cagliari sabato scorso, il Torino di Mazzarri vince 4-1 in casa contro il Crotone. Si rivede finalmente Andrea Belotti, autore di una tripletta mentre l’altro gol è di Iago Falque. Il gol della bandiera è invece di Faraoni nel finale.

Pareggio tra Chievo e Sassuolo nonostante la doppia inferiorità numerica dei neroverdi a causa dei rossi per Adjapong nel primo tempo e di Magnanelli nel secondo. Cassata al 95′ evita la sconfitta rispondendo alla rete di Giaccherini.

Infine vittoria rotonda del Benevento in casa contro il Verona. Letizia ed una doppietta di Diabate mandano i campani a -9 dalla stessa squadra veneta. A otto giornate dalla fine ci sono sette squadre che rischiano la retrocessione. Se infatti a Benevento e Verona serve quasi un miracolo, l’ultimo posto è una lotta fra Crotone, attualmente terzultimo con 24 punti, Spal con 26, Sassuolo, Chievo e Cagliari 29 punti.