F1: Finiti i Test Invernali, ci vediamo a Melbourne!

370

Barcellona – Si sono conclusi venerdì i Test Invernali a Montmeló, caratterizzati dalle avversità climatiche nella prima sessione e dalla nuova asfaltatura del Circuito della Catalogna nella seconda.

 

Day 1, il cavallino scalpita!Ferrari Test

Sin dal primo giorno si capisce come questa seconda sessione sarà all’insegna della Ferrari che durante i primi 4 giorni ha cercato più il feeling monoposto/pilota che le prestazioni.
Sebastian Vettel chiude il primo giorno senza forzare troppo, si lavora sullo sviluppo con gomme medie, ma comunque col miglior tempo di 1:20.396.
A seguire Bottas con gomme più morbide e Verstappen.

 

Day 2, Ricciardo protagonista

Ricciardo Redbull Test
Daniel Ricciardo – Redbull

A farsi notare ci pensa la Redbull di Daniel Ricciardo che, con le nuove Hypersoft ed un tempo di 1:18.047, spazza via di un secondo la pole del 2017 di Hamilton ed il record di Felipe Massa che resisteva dal 2008.
Una Redbull bella ed affidabile anche se ancora dietro la Mercedes, parole dello stesso Ricciardo, che chiude comunque davanti alle 2 frecce d’argento la seconda giornata.
La Ferrari è ancora un “laboratorio” ma non abbiamo dubbi che sarà pronta a mostrare il suo carattere non appena sarà necessario.

 

Day 3, Vettel da Record!

Vettel - Ferrari Test
Sebastian Vettel – Ferrari

Tempi da record per Sebastian Vettel nel suo ultimo giorno di test, gomme Hypersoft ed un 1:17.182 stampato sul tabellone del circuito.
Grande entusiasmo ma resta qualcosa da rifinire, una Ferrari affidabile e veloce che in questi giorni quindi cercherà di sistemare le ultime cose per farsi trovare pronta a Melbourne.

La sfida diretta con gli avversari non c’è stata in quanto il lavoro di Redbull e Mercedes è stato più sulla distanza. I tempi Ferrari sono stati quasi snobbati da Mercedes e Wolff che continua invece a complimentarsi con Redbull.
In attesa della pista vera e propria la “guerra” sui nervi è gia cominciata.

 

Day 4, il giorno di Raikkonen

Ferrari Test
Kimi Raikkonen – Ferrari

La Ferrari con Kimi Raikkonen in 1:17.221 chiude davanti a tutti per la quarta volta su sette giornate di test , sfiorando il tempo di Vettel.
Ora tutti questi dati sull’evoluzione della rossa, del suo nuovo passo e la ricerca del feeling macchina/pilota, saranno il puzzle che bisognerà assemblare in quel di Maranello per farsi trovare pronti in Australia dove si comincerà a fare sul serio.
A seguire un ottimo Fernando Alonso e Carlos Sainz.

 

Conclusioni

Tanti dati da elaborare per gli ingegneri, difficili da confrontare con gli anni precedenti visto il nuovo asfalto del circuito che ha di fatto tolto tutti i riferimenti.
La conferma è l’avversario da battere: Mercedes, che senza stravolgimenti si è praticamente fatta trovare gia pronta, veloce e performante con le gomme medie.
Manca un riscontro affidabile sulle gomme più morbide, cosa che in Ferrari invece è andata piuttosto bene, la Rossa ci si trova a suo agio e lo ha fatto ben notare.
Redbull ben figura in questi test mostrando i muscoli quando servono confermandosi la terza potenziale forza del mondiale.
Aldilà di alcuni momenti problematici ci sono team che potrebbero essere la sorpresa del 2018, come la McLaren di Alonso.

Ci vediamo il 23 marzo a Melbourne per dare il via ufficiale al nuovo ed appassionante Mondiale di Formula 1