Oscar 2018: vince anche l’Italia

377
Nessun mattatore ma tanti trionfatori nella notte degli oscar 2018

Nessun vero mattatore come negli anni scorsi, ma il trionfatore della serata è comunque Guillermo del Toro che con il suo “La Forma dell’Acqua” (Shape of the water) porta a casa 4 statuette tra cui miglior film e miglior regia.

Tra gli attori Frances McDormand e Gary Oldman portano via il premio più ambito dai colleghi grazie alle interpretazioni magistrali ne “Tre manifesti” e “L’ora più buia”.

Anche l’Italia esulta

Il film di Luca Guadagnino, “Chiamami col tuo nome” (4 nomination) riesce a vincere l’oscar per il miglior adattamento e un insolito record. Lo sceneggiatore del film, James Ivory, è il più anziano vincitore di un Oscar competitivo con i suoi 89 anni. Menzione d’onore per Kobe Bryant, vincitore per il corto animato “Dear Basketball” da lui scritto in occasione del suo addio al mondo dello sport.

 

Questa la lista completa dei vincitori degli Oscar 2018

Miglior film

La forma dell’acqua

Miglior regia

Guillermo del Toro – La forma dell’acqua

Miglior attore protagonista

Gary Oldman – L’ora più buia

Miglior attrice protagonista

Frances McDormand – Tre manifesti a Ebbings, Missouri

Miglior attore non protagonista

Sam Rockwell – Tre manifesti a Ebbings, Missouri

Miglior attrice non protagonista

Allison Janney – Tonya

Miglior sceneggiatura originale

Jordan Peele – Scappa, get out

Miglior sceneggiatura non originale

James Ivory – Chiamami col tuo nome

Miglior film straniero

Una donna fantastica (Chile)

Miglior film d’animazione

Coco

Miglior fotografia

Rogera A. Deakins – Blade Runner 2049

Miglior montaggio

Lee Smith – Dunkirk

Miglior scenografia

Jeff Melvin – La forma dell’acqua

Miglior colonna sonora

Alexandre Desplat – La forma dell’acqua

Miglior canzone

Remember Me – Coco

Miglior effetti speciali 

John Nelson, Gerd Nefzer, Paul Lambert e Richard R. Hoover – Blade Runner 2049

Miglior sonoro

Mark Weingarten, Gregg Landaker e Gary A. Rizzo – Dunkirk

Miglior montaggio sonoro

Richard King e Alex Gibson – Dunkirk

Miglior costume

Mark Bridges – Il filo nascosto

Miglior trucco e parrucco

Kazuhiro Tsuji, David Malinowski e Lucy Sibbick – L’ora più buia

Miglior documentario

Icarus di Bryan Fogel

Miglior corto documentario

Heaven is a Traffic Jam on the 405 di Frank Stiefel

Miglior corto

The silent child di Chris Overton

Miglior corto animato

Dear Basketball di Glean Kean e Kobe Bryant