Sorteggi Ottavi Uefa Champions League

1249

Urna favorevole per le due italiane rimaste in gioco nella massima competizione continentale europea per club: la Champions League. Alla vigilia erano tanti i pericoli sia per la Roma che poteva incontrare due favorite alla vittoria finale come Real Madrid o Bayern Monaco, sia per la Juve che rischiava una big inglese. Per i bianconeri la mano dell’ex campione di Liverpool e delle merengues, Xabi Alonso ha pescato comunque una squadra d’oltremanica ma alla portata degli ultimi finalisti della scorsa edizione : il Tottenham che comunque non è assolutamente da sottovalutare. La squadra di Pochettino infatti può vantare su uno dei migliori attaccanti in circolazione, Harry Kane e una trequarti di tutto rispetto composta da Eriksen, Alli e Son. L’andata si giocherà il 13 febbraio a Torino, il ritorno a Wembley (lo storico stadio londinese che ospita il Tottenham in attesa della completa ristrutturazione del White Hart Lane) il 7 marzo.

Il vicepresidente bianconero Pavel Nedved ha commentato così il sorteggio: “Il Tottenham è un sorteggio normale: non lo abbiamo mai incontrato in competizioni europee, mentre quest’estate in amichevole abbiamo perso. Vedremo come andrà tra due mesi. È una squadra molto solida, con un grandissimo allenatore che sfrutta un ottimo potenziale offensivo. Ma dobbiamo concentrarci soprattutto su di noi, se lo faremo avremo ottime possibilità.”

Alla Roma invece è capitato lo Shakthar Donetsk, la squadra che nel proprio girone ha superato il Napoli. Gli ucraini sono molto bravi in fase offensiva dove schierano talenti sudamericani come Bernard, Marlos e l’attaccante Facundo Ferreyra ma concedono pure parecchio dato che tra le sedici qualificate è quella con il più alto numero di tiri subiti, ben 33. Inoltre il campionato ucraino è fermo fino a metà febbraio per la sosta invernale. L’andata si giocherà a Kharkiv il 21 febbraio, il ritorno all’Olimpico il 13 marzo.

Lo storico capitano giallorosso e dirigente del club ha dichiarato così il doppio incontro europeo: “Per quello che c’era è andata bene. Ma non bisogna sottovalutarli perché sono forti tecnicamente e fisicamente, in casa giocano molto bene. Sarà una partita apertissima, ma più si va avanti e più è difficile”. 

Gli altri accoppiamenti sono: Basilea-City, Porto-Liverpool, Psg-Real Madrid, Siviglia-United, Chelsea-Barcellona e Bayern-Besiktas.