Ottava Giornata Serie A

Il Napoli si conferma una squadra con tutte le carte in regola per vincere lo scudetto.

566

Nell’anticipo del sabato batte la Roma all’Olimpico e si mantiene a punteggio pieno portandosi a +5 sui campioni in carica della Juventus fermata poche ore prima in casa dalla Lazio.

A decidere l’incontro è un gol nel primo tempo del partenopeo Insigne che sfrutta un rimpallo di De Rossi e batte Alisson. Nel secondo tempo la Roma cambia ritmo e va vicino al pareggio due volte con Fazio e Dzeko che però colpiscono rispettivamente la traversa ed il palo.

Icardi Re di Milano

Al secondo posto in classifica c’è l’Inter di Spalletti che vince all’ultimo respiro il derby grazie ad una tripletta di un super Icardi e si porta a -2 dai napoletani. Per il Milan doppio pareggio momentaneo con Suso ed un autogol di Handanovic.

Juventus finita imbattibilità durata 782 giorni

Nell’anticipo pomeridiano del sabato, la Lazio riesce a vincere contro la Juventus dopo tanti anni. I padroni di casa erano passati in vantaggio nel primo tempo con il brasiliano Douglas Costa ma nel secondo tempo cambia incredibilmente la partita: Immobile prima batte Buffon in uscita ben imbeccato da Luis Alberto e poi trasforma il penalty per aver subito fallo dallo stesso portiere bianconero. Nei minuti finali la Juve spinge e coglie prima un palo con Dybala che all’ultimo minuto di recupero avrebbe una colossale occasione per pareggiare dagli undici metri ma Strakosha respinge il tiro. L’argentino sbaglia così il secondo rigore consecutivo dopo quello di Bergamo. La Lazio agguanta la stessa Juve al terzo posto e sogna un posto in Champions.

Nel lunch match domenicale la Fiorentina batte l’Udinese 2-1. Decide una doppietta dell’ex Thereau mentre per gli ospiti va a segno Samir.
La Sampdoria si candida per un posto in Europa League sconfiggendo l’Atalanta 3-1 in rimonta. Buon momento anche per il Bologna che vince il derby emiliano con la Spal imponendosi 2-1. Partita spettacolare fra Cagliari e Genoa che si dimostrano due squadre molto offensive. Hanno la meglio i Grifoni che colpiscono tre volte con Galabinov, Taarabt e Rigoni; per i sardi Pavoletti e un rigore di Joao Pedro per il definitivo 2-3.

Finisce 2-2 fra Crotone e Torino. I gol di Rohden e Martella non bastano ai calabresi per ottenere un’importante vittoria in chiave salvezza perchè i granata pareggiano prima con Falque e poi nei minuti di recupero con De Silvestri.

Termina a reti inviolate il match fra Sassuolo e Chievo mentre il Verona, nel posticipo del lunedi, ottien la sua prima vittoria contro un Benevento ancora a zero punti. Protagonista dell’incontro è il brasiliano Romulo.

Foto di Roma Napoli a cura di Carlo Giacomazza