Sesta Giornata di Serie A

Juventus e Napoli rimangono ancora a punteggio pieno. Bene le romane. Milanesi a due volti.

421

Nell’anticipo della sesta giornata di serie A, spicca il Derby della Mole tra Juventus e Torino.
I bianconeri, con Higuain escluso inizialmente da Allegri, risolvono la pratica già nel primo tempo grazie ai gol di Dybala, al nono gol in campionato e Pjanic. Torino mai in partita e sicuramente condizionato dalla doppia ammonizione rimediata da Baselli nel giro di un quarto d’ora. Nel secondo tempo dilaga la Juve con il colpo di testa di Alex Sandro e il sigillo finale della “Joya” che mette a segno la sua doppietta, fa 10 gol in campionato ed è sempre più capocannoniere.I Bianconeri finora non hanno sbagliato un colpo, 18 punti su 18, dimostrando di non essere mai sazi di vittorie.


Poche ore prima il Napoli, seppur con tanta fatica, batte a Ferrara i padroni di casa della Spal per 3-2, grazie a un gol di Ghoulam nei minuti finali, e si mantiene primo in classifica. 
Spal che parte forte con il gol di Schiattarella, pareggio immediato di Insigne, nuovo vantaggio momentaneo di Callejon e Napoli di nuovo raggiunto dalla splendida punizione dello specialista Viviani. 
Nel primo anticipo la Roma continua il suo buon momento di forma centrando la terza vittoria consecutiva, battendo in casa l’Udinese per 3-1. Giallorossi che, grazie al solito Dzeko e alla doppietta di El Shaarawy, chiudono la partita già nel primo tempo. Piccolo sussulto nei minuti finali con l’errore di Perotti dagli undici metri che calcia la palla sul palo alla destra di Bizzarri e Larsen che realizza il classico gol della bandiera.
Nel lunch match domenicale il Milan perde 2-0 a Marassi con una Sampdoria molto organizzata che va a segno con il neoacquisto Zapata e  l’ex interista Ricky Alvarez.
Nel pomeriggio la Lazio si rialza dopo la quaterna subita dal Napoli mercoledì scorso e rifila tre gol al Verona grazie alla doppietta di Immobile ed al primo gol di Marusic.
L’Inter soffre al Meazza contro il Genoa ma vince 1-0 nei minuti finali con D’Ambrosio. I Grifoni perdono la testa con due espulsioni nel recupero.
In zona salvezza il Chievo sbanca Cagliari grazie ad Inglese e Stepinski, il Crotone ottiene la prima vittoria stagionale vincendo 2-0 contro il Benevento ancora a zero punti(Mandragora e Rohden) mentre nel derby emiliano fra Sassuolo e Bologna vincono gli ospiti rossoblu con il gol di Okwonkwo.
Nel posticipo finale la Fiorentina viene beffata nei minuti di recupero da un gol di Freuler dopo essere passata in vantaggio con un gran gol di Chiesa. Decisivo anche un errore dal dischetto del Papu Gomez.