Addio a Jerry Lewis

384
Jerry Lewis

Se ne è andato a 91 anni, nella sua casa di Las Vegas dove viveva con la moglie Sandee Pitnick, uno (se non il più) dei più grandi intrattenitori dell’entertainment americano: Jerry Lewis. Morto probabilmente per cause naturali, Lewis in passato aveva sofferto di meningite e della rottura di una vertebra, causata da una delle sue celebri cadute.

Da Dean Martin al Telethon

Figlio di due artisti immigrati russi, Jerry Lewis (nato Joseph Levitch) nasce nel New Jersey nel 1926. Esordisce in teatro a 5 anni e in collegio si fa subito notare per le sue imitazioni di compagni e insegnanti. Nel 1944, dopo esser stato esentato dalla leva per un’otite, debutta in turneè tra Usa e Canada.

Due anni dopo, l’incontro fondamentale che gli cambierà la vita: Dino Crocitti, in arte Dean Martin. L’assenza di un attore durante uno spettacolo, convince Lewis a far debuttare Martin. Per i futuri 10 anni i due saranno inseparabili, andando a formare una delle coppie più celebri ed affiatate del cinema americano: saranno ben 16 le pellicole girate insieme.

Dopo la separazione, la carriera dei due sarà sempre di altissimo livello. Jerry diventerà anche regista dei suoi film e nel 1966 inventa il Telethon, da lui condotto per 10 anni.

Iconico

Le sue imitazioni, la sua mimica, la faccia di plastica sono valsi al comico migliaia di imitazioni da parte di altri attori o aspiranti tali. Unico erede designato (e dichiaratosi più  volte ispirato da Lewis) è quell’ex fenomeno canadese di Jim Carrey, ormai caduto nel dimenticatoio a vantaggio della sua barba che, a onor del vero, è veramente pregevole.

Indistruttibile

Celebre per le sue cadute e piroette, Jerry Lewis riportò, nei primi anni ’60 proprio a causa di quest’ultime la rottura di una vertebra. Numerosi gli interventi al cuore mentre nel 1992 gli fu’ asportato un cancro alla prostata. Diabete e fibrosi polmonari non gli sono bastate, nel 2000 una meningite virale lo portò quasi al suicidio per il dolore. Nel 2013, una crisi ipoglicemica gli costò un ricovero d’urgenza e l’assenza ad un evento dedicato a Tom Cruise.