Hitler sul T-Rex: il secondo, pazzo, capitolo di Iron Sky

656

Da Fatherland alla Svastica sul Sole, le ucronie sul nazismo hanno spesso attecchito benissimo nella fiction letterale mondiale. Anche sullo schermo gli esperimenti del genere sono stati tanti, ultima proprio la serie targata Amazon del romanzo di Dick.

Meno riuscita, ma altrettanto interessante (almeno sul lato “so bad, so good”) il brand Iron Sky. Prodotto nel 2012 (grazie al crowfounding), raccontava di una sconclusionata base spaziale nazista sulla faccia oscura della Luna e dei piani di riconquista del Mondo. Forse non tutti sanno che, i nazisti (quelli veri) stavano lavorando su progetti di dischi spaziali: i V7.

Dopo 6 anni torna ancora più folle: Hitler e il suo T-Rex.

A distanza di 6 anni, il b-movie tedesco torna con un secondo capitolo che promette alla grande.  Diretto sempre da Timo Vuorensola, il film è ambientato 20 anni dopo i fatti del primo. Il mondo intero è sconvolto dalle esplosioni atomiche (cliccate un po’ qui) ed una spedizione di un pugno di uomini e donne, viene mandata sulla Luna alla ricerca di una fonte di energia che potrebbe salvare l’umanità. Ma dovranno vedersela con i Vril e la sua armata di dinosauri, capitanata nientemeno che dal Führer in persona a cavallo di un T-Rex. Perfetto!

Vi lascio con lo spettacolare trailer e la promessa di una recensione su queste pagine, appena possibile. Appuntamento al 2018 con Iron Sky: The Coming Race